Regno Unito: per Covid-19 prevista carenza di manodopera agricola

Il settore britannico della produzione ortofrutticola, che già soffre di carenze di manodopera, sta chiedendo al governo di classificare i lavoratori della catena di approvvigionamento alimentare come lavoratori essenziali, e ha lanciato una campagna di reclutamento su scala nazionale per far sì che i residenti britannici, di cui c’è molto bisogno, lavorino nelle fattorie.

Le prime risposte all’appello sono state superiori alle aspettative secondo l’agenzia di reclutamento Hops.

Gli organismi agricoli e i coltivatori di prodotti freschi chiedono un “esercito di terra” di residenti britannici per uscire nei campi e raccogliere frutta e verdura.

Questo in seguito agli avvertimenti della Country Land and Business Association (CLA) che le restrizioni di viaggio e le malattie potrebbero creare una carenza di fino a 80.000 lavoratori agricoli nel Regno Unito.

Con l’avvicinarsi della stagione delle bacche, migliaia di lavoratori stagionali sono necessari nelle fattorie britanniche per raccogliere frutta e verdura per i supermercati britannici e i fornitori di prodotti freschi. Oltre il 90% del personale stagionale proviene da fuori del Regno Unito.

I dati del governo e dell’industria mostrano che oltre 60.000 lavoratori stagionali vengono nel Regno Unito ogni anno, prevalentemente dall’Europa dell’Est, per aiutare a completare i raccolti annuali. Tuttavia, si prevede che le restrizioni di viaggio renderanno quasi impossibile agli agricoltori l’accesso alla manodopera di cui hanno bisogno.

L’organizzazione stima che il 75 per cento di questi lavoratori non potrà entrare nel Regno Unito a causa delle restrizioni alla libertà di movimento dovute al coronavirus. Questo lascia una carenza di 45.000 lavoratori.

Una volta calcolato un tasso di infezione potenziale del 20% per tutti i lavoratori agricoli, altre 35.000 persone potrebbero essere rimosse dalla forza lavoro. Per far fronte a questi cambiamenti:

l’intero settore agricolo avrà bisogno di 80.000 lavoratori.

Country Land and Business Association (CLA)

Il CLA invita le persone ad accettare posti di lavoro nelle aziende agricole per salvare il raccolto di quest’anno e impedire che le aziende vadano in fallimento.

L’associazione ha sottolineato che la tempestività è essenziale: i coltivatori di ortaggi stanno già iniziando a produrre e i berries – che devono essere raccolti entro un periodo di tre giorni – inizieranno ad aprile con le prime fragole.

La domanda di manodopera arriva in un momento in cui migliaia di persone si trovano improvvisamente disoccupate.

Il CLA esorta la gente a prendere seriamente in considerazione l’assunzione di posizioni nei settori dell’agricoltura e della trasformazione alimentare in Gran Bretagna, che dice “offrono tassi di retribuzione decenti e ruoli più variegati di quanto si pensi”.

Una carenza di 80.000 lavoratori è qualcosa che non abbiamo mai visto prima.

Mark Bridgeman, presidente CLA

“Le aziende agricole e le imprese rurali stanno già soffrendo per le inondazioni invernali e l’incertezza sulle future relazioni commerciali internazionali“. Se non riusciamo a trovare questi lavoratori chiave, le aziende andranno in fallimento” afferma Mark Bridgeman.

La scorsa settimana il governo ha annunciato che i lavoratori dell’agricoltura e della trasformazione alimentare saranno inclusi come “lavoratori chiave” e offrirà servizi di emergenza per l’assistenza all’infanzia.

Il CLA ha sottolineato che si tratta di una questione immediata: tra l’altro anche la chiusura delle scuole sta limitando l’offerta di manodopera per la coltivazione e la raccolta di frutta e verdura.

Advertisements

Ti è piaciuto questo articolo?

Vota per rendere Italian Berry sempre più interessante.

Voto medio 0 / 5. Numero voti: 0

Vota per primo questo articolo!

Se ti è piaciuto questo articolo...

seguici sui social media!

Un commento

I commenti sono chiusi.